Il nuovo volto degli appalti pubblici dopo il decreto Sblocca Cantieri

Per partecipare al corso, compila la Scheda di Adesione online e inviala a info@direkta.it

Programma

Prima giornata

Roma, 30  settembre 2019

Quadro normativo in materia di contratti pubblici tra codice appalti e discipline dell’anticorruzione, trasparenza e privacy. D.L.32/2019 sblocca cantieri e sua conversione (L.55/2019)

Le fasi, gli atti e le competenze dell’operazione contrattuale alla luce delle novità della L. 55/2019

Gli attori del mercato degli appalti pubblici e i profili organizzativi dopo le modifiche apportate dal D.L. “Sblocca cantieri” convertito dalla legge n.55 del 14 giugno 2019
Il nuovo ruolo di ANAC: dalle Linee guida al regolamento unico e i problemi di diritto transitorio

Disegno di Legge Delega (art. 1, lettere i e m) di riforma del Codice dei contratti pubblici
Il venir meno dell’obbligo di ricorrere a centrali uniche di committenza o alle stazioni uniche appaltanti per i Comuni non capoluogo relativamente agli acquisti sopra soglia
Commissari di gara: la mini-proroga dell’entrata in vigore dell’Albo (Comunicato ANAC del 10 aprile)
Il comma 3-bis aggiunto all’art. 77
Il ricorso, per interventi infrastrutturali prioritari, a commissari straordinari e le deroghe alle disposizioni di legge che ne contraddistinguono l’operato

La determinazione del valore dell’appalto e la divisione in lotti

La questione dell’accesso delle PMI alle gare
La prevenzione di pratiche collusive nelle gare suddivise in lotti
Gli orientamenti giurisprudenziali più recenti
L’anticipazione del prezzo come istituto ad applicazione generale

Le commissioni di gara in attesa dell’entrata in vigore dell’Albo

Le novità nella progettazione
Il documento di fattibilità delle alternative progettuali
L’ammissibilità della coincidenza soggettiva tra affidatario di incarico di progettazione e successivo affidatario della concessione
Il ritorno degli incentivi per la progettazione interna

La nuova disciplina degli appalti sottosoglia: le modifiche relative ai criteri di aggiudicazione e il ritorno al criterio del prezzo più basso

La modifica delle soglie
L’inversione dell’ordine di apertura delle buste
L’ampliamento dell’utilizzo del criterio di aggiudicazione del prezzo più basso
La motivazione del ricorso all’offerta economicamente più vantaggiosa
L’applicazione in materia delle Linee Guida ANAC per il tempo previsto dalle disposizioni transitorie in presenza di una fonte primaria dai contenuti mutati

Le modifiche del Decreto “Sblocca-cantieri” e quelle del Decreto “Semplificazioni” all’art. 80
L’impossibilità di escludere l’operatore economico per condanne in sede penale o mancanza o perdita dei requisiti relativa a un subappaltatore
Le modifiche al comma 3 e l’omogenizzazione con l ‘art. 85, comma 2, lettera c), del T.U. in materia di documentazione antimafia (società con numero di soci pari o inferiore a quattro)
Le ipotesi di esclusione di cui all’art. 80, co. 4 (l’estensione del potere di esclusione in presenza di violazioni fiscali o contributive)
Le ipotesi di esclusione di cui all’art. 80, co. 2 e il rinvio alla normativa antimafia: la posizione dell’impresa sottoposta a controllo giudiziario
I “gravi illeciti professionali” di cui alle lettere c), c-bis) e c-ter) del comma 5 così come modificati dal D.L. n. 135/2018
Analisi di casistiche, ricorrenti nella prassi

Seconda giornata

Roma, 1 ottobre 2019

La partecipazione delle imprese in concordato e il nuovo art. 110 del Codice

Compatibilità della scelta del legislatore nazionale con l’art. 57 della Direttiva UE 2014/24
La Sentenza CGUE 28 marzo 2019 sul caso C 101/18
La posizione dell’impresa concordataria e i poteri di ANAC
I contratti in corso di esecuzione

L’appalto integrato
La riapertura “a tempo” della possibilità di utilizzare liberamente l’appalto integrato
L’introduzione stabile del ricorso ad appalto integrato per manutenzioni ordinarie e straordinarie
L’appalto integrato che non era mai venuto meno: i casi in cui l’elemento tecnologico e innovativo delle opere prevale nettamente rispetto all’importo complessivo dei lavori (art. 59 c. 1-bis del Codice)
Incompatibilità dell’autore del progetto esecutivo
Pagamento diretto dei progettisti esterni all’impresa da parte delle stazioni appaltanti

Nuove chance per i PPP a iniziativa privata
L’ingresso di investitori istituzionali e istituti di promozione tra i soggetti che possono presentare proposte di PPP
Il potenziamento del PPP a iniziativa privata già avviato dal Decreto correttivo 2017 con la modifica dell’art. 183 c. 16
I settori destinati a trarne maggior beneficio

Le modifiche relative ai criteri di aggiudicazione
Il ritorno del prezzo più basso quale criterio preferenziale nel sotto soglia: il comma 9-bis aggiunto all’art. 36
Previsione in controtendenza: l’integrazione della casistica di cui all’art. 35 di applicazione obbligatoria dell’OEPV (servizi e forniture di importo pari o superiore a 40.000 euro caratterizzati a notevole contenuto tecnologico o carattere innovativo)
La soppressione del tetto massimo per il punteggio economico negli appalti da aggiudicare all’OEPV
Il calcolo dell’anomalia nel prezzo più basso: le modifiche all’art. 97

Le modifiche al subappalto
L’abolizione della terna
La percentuale massima subappaltabile
Problemi di compatibilità eurounitaria ancora aperti
I contratti continuativi di cooperazione sono un’alternativa al subappalto

L’abolizione del rito super – accelerato su ammissioni ed esclusioni

Dove

Direkta S.r.l. Piazza Istria n.3 – Roma

Quando

30 Settembre e 1 Ottobre 2019

Mattina: dalle ore 9:30 alle ore 13:30
Pomeriggio: dalle ore 14:30 alle ore 17:30

Comitato Scientifico

Magistrati di II grado e professionisti provenienti anche dal mondo istituzionale e accademico

Costo

In Aula e Distanza: 1.150,00 + Iva

Inviando la scheda di adesione entro il 20 settembre si avrà diritto a una riduzione del 20% sull’intero costo della partecipazione.

In caso di iscrizioni superiori  a 3, per lo stesso ente o azienda, si avrà diritto a una riduzione del 25% sul singolo costo di partecipazione.

E-Learning

Coloro che non possono raggiungere la sede del corso possono fruire del corso a distanza mediante due modalità:

1° PIATTAFORMA AUDIO - Accesso on line ad un’area riservata della piattaforma FAD dalla quale è possibile effettuare il download dei files audio in formato mp3 e del materiale didattico in formato doc o pdf.

2° PIATTAFORMA VIDEO – Accesso ad un'area riservata su una piattaforma e-learning sulla quale è possibile seguire il corso in streaming. Sulla piattaforma sono garantiti a tutti i partecipanti anche dispense individuate e realizzate dagli stessi Relatori.

Le lezioni sulla piattaforma, disponibili sul sito www.direkta.it., possono essere fruite  sin dal primo giorno lavorativo successivo alla lezione svolta in aula.

Si ricorda che è assolutamente' vietata qualsiasi forma di riproduzione e diffusione non autorizzata della registrazione delle lezioni e delle credenziali per accedere alle stesse che sono di esclusiva proprietà intellettuale della Direkta Srl.

Le violazioni accertate saranno perseguite a norma di legge art. 171-ter legge n. 633/1941 e determineranno l'interruzione immediato del servizio senza alcun preavviso.

Entra in Direkta e ricevi i nostri bonus

Iscriviti per ricevere l'accesso al gruppo Facebook dedicato a te e ricevi sconti esclusivi.

Complimenti ti sei iscritto con successo!

Pin It on Pinterest

Share This