Anticorruzione e Trasparenza e Aggiornamento del piano 2019 – 2021

Nuovo PNA 2018 e Linee Guida ANAC

Puoi acquistare il corso direttamente dal nostro sito oppure, scarica la Scheda di Adesione e inviala a info@direkta.it

Programma

Docenti: Consiglieri di Stato

Il nuovo PNA 2018 ANAC e l’adozione del Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza (PTPCT) 2019 – 2021

 

Laggiornamento del PTPCT 2019 – 2021 e le recenti novità

  • Il nuovo quadro normativo di riferimento
  • Il monitoraggio dei PTPCT e delle misure di prevenzione della corruzione ivi previste
  • L’adozione del Piano annuale alla luce delle recenti verifiche effettuate dall’ANAC
  • Le aree oggetto di vigilanza da parte dell’Autorità, con particolare riferimento a:
    • PTPCT, Misure integrative ex D.Lgs. n. 231/2001 e misure di prevenzione
    • Nomina RPCT
    • Codice di comportamento
    • Whistleblowing
    • Regolamenti in materia accesso
  • Gli orientamenti dell’ANAC
  • Le priorità di ANAC nelle attività di vigilanza

Il ruolo e le responsabilità del Responsabile della Prevenzione della Corruzione e Trasparenza (RPCT)

  • Il ruolo del RPCT
  • Le indicazioni ANAC sui Piani Nazionali della Corruzione
  • I rapporti fra Autorità e RPCT
  • I requisiti soggettivi per la nomina
  • La revoca
  • Le procedure per la gestione di fondi strutturali e dei fondi nazionali èper le politiche di coesione
  • Gestione dei rifiuti
  • Semplificazioni dei piccoli comuni

 

SECONDA GIORNATA

Docente: Avv. Mariastefania De Rosa, Avvocato e Dottore di Ricerca in Diritto Amministrativo – Esperto della Presidenza del Consiglio dei Ministri già funzionario giuridico ANAC

 

WORKSHOP SULLA DISCIPLINA DEGLI ACCESSI ANCHE ALLA LUCE DELLAGGIORNAMENTO DEL PNA 2018: COSA DEVONO FARE LE PP.AA. PER IMPLEMENTARE LE FORME DI ACCESSO

 

  • Il FOIA, l’Accesso civico e la disciplina vigente in materia di diritto di accesso agli atti (L. n. 241/1990) 
    L’ambito soggettivo e oggettivo di applicazione dei tre istituti: accesso documentale, accesso civico semplice e FOIA (L. n. 241/1990, D. Lgs. n. 33/2013, e successive modifiche) e la Circolare del Dipartimento della Funzione Pubblica (DFP) n. 2/2017
  • La Delibera ANAC n. 1309 del 28 dicembre 2016 e i prevedibili aggiornamenti
    Il coordinamento tra i tre istituti giuridici: rapporto tra le norme che disciplinano la trasparenza dell’azione amministrativa e l’esercizio del diritto di accesso 
  • Il procedimento e gli esiti dell’accesso
  • Le esclusioni e i limiti alle istanze di accesso civico generalizzato: le linee guida ANAC n. 1309/2016, l’analisi della casistica più ricorrente, il percorso logico da seguire nell’attività di bilanciamento
  • Le istanze di accesso civico generalizzato cd. “paralizzanti”, “massive”, “irragionevoli” alla luce della più recente giurisprudenza

L’attuazione delle norme in tema di Accesso civico e gli impatti sui processi e le procedure

  • I criteri applicativi di carattere generale 
  • Gli uffici competenti per gestire le istanze
  • L’importanza di gestire adeguatamente le richieste di accesso
  • I tempi del procedimento di Accesso generalizzato 
  • Il ruolo e la tutela dei controinteressati  dei controinteressati
  • I casi di diniego non consentito
  • Il dialogo collaborativo tra Pubbliche Amministrazioni e richiedenti l’accesso
  • La gestione delle richieste di accesso e la costituzione del Registro degli accessi: linee guida e best practice

 

Parte operativa: cosa deve fare una p.a. per attuare il FOIA?

  • Il flusso procedimentale (e la possibile reingegnerizzazione dei processi)
  • La modulistica standardizzata
  • I regolamenti unici delle diverse forme di accesso
  • La qualificazione delle istanze
  • Gli uffici competenti per la gestione delle diverse forme di accesso: modello decentrato o accentrato?

L’attuazione del nuovo Regolamento Privacy UE n. 679/2016: gli impatti per l’aggiornamento del Piano

  • Il ruolo e le funzioni dell’Autorità Garante
  • Il D. Lgs. 101/2018 per l’armonizzazione della normativa nazionale in tema di Privacy: Codice Privacy
  • La nuova figura del Data Protection Officer (DPO) 
  • Il contemperamento della privacy con le regole di pubblicità̀ e trasparenza
  • Le Linee Guida sul trattamento dei dati personali 
  • Le analisi per contemperare l’esigenza di trasparenza con i diritti e le libertà fondamentali alla luce della nuova trasparenza amministrativa
  • I limiti posti dalla disciplina privacy all’esercizio del diritto di Accesso generalizzato (c.d. FOIA)
  • Le responsabilità per l’accesso civico semplice e generalizzato
  • Il ruolo del RPCT per le richieste di riesame
  • Le relazioni tra DPO e RPCT

 I codici di comportamento

  • I codici di amministrazione di “prima generazione” e i codici di amministrazione di “seconda generazione”
  • Le prossime Linee Guida generali e di settore dell’ANAC da emanarsi nel corso del 2019
  • Il ruolo del RPCT nell’individuazione delle misure di prevenzione della corruzione e le ricadute in termini di doveri di comportamento per la predisposizione del “nuovo” Codice
  • L’adozione dei codici di comportamento e l’integrazione all’interno della struttura organizzativa
  • L’integrazione con le altre regole di condotta
  • La disciplina del conflitto di interesse, la sua gestione e le procedure

 

I principi di incompatibilità e inconferibilità (D. Lgs. n. 39/2013): ambito soggettivo di applicazione, conflitti di interesse e soluzioni applicative

La gestione dei conflitti di interesse

  • Le nuove Linee Guida ANAC in tema di individuazione e gestione dei conflitti di interesse nelle procedure di affidamento di contratti pubblici
  • Ambito oggettivo e soggettivo
  • Impatto sul PTPCT
  • La responsabilità del RPCT nell’attuazione delle misure di prevenzione da inserire nel PTPCT 2019 – 2021 in tema di contratti pubblici, di servizi e delle forniture

Il Pantouflage

  • Ambito di applicazione
  • Sanzioni

 

La Rotazione

  • La rotazione dei dirigenti e dei dipendenti: per una corretta interpretazione
  • Le raccomandazioni dell’ANAC sull’applicazione della rotazione come misura straordinaria e
  • Rotazione quale strumenti di annullamento del conflitto di interesse anche potenziale

 

Parte Speciale

  • Agenzie Fiscali
  • L’individuazione degli Help desk FOIA e il dialogo di supporto con il centro di competenza del DFP
  • I termini procedimentali
  • Diniego ed esclusioni: i limiti al potere di regolamentazione interna del singolo ente
  • Il registro degli accessi e il protocollo informatico
  • La pubblicazione proattiva (o dal basso)
  • Le responsabilità correlate alla gestione delle istanze di accesso

 

Obblighi di pubblicazione e tutela al trattamento dei dati personali

  • Disamina dei principali obblighi di pubblicazione
  • Analisi dei casi di eccesso
  • Il giusto equilibrio tra pubblicazione e tutela della privacy
  • La posizione ANAC e del Garante
  • Casistica, orientamenti ANAC e simulazioni in aula

 

I poteri di vigilanza e sanzionatori dell’ANAC applicati alle misure di prevenzione della corruzione e trasparenza

  • La vigilanza e le sanzioni ANAC in caso di violazione delle misure di prevenzione della corruzione e dei principali obblighi di trasparenza e accesso
  • Il ricorso ai poteri di polizia tributaria
  • Le ispezioni congiunte con ANAC, le ispezioni delegate in via autonoma dalla Guardia di Finanza
  • Cenni a forme di collaborazione per la prevenzione dei reati particolarmente in materia di appalti: la vigilanza collaborativa, la verifica dei presupposti di partecipazione agli appalti e le proposte di commissariamento

 Le responsabilità

  • Le responsabilità correlate agli obblighi di pubblicazioni
  • Le responsabilità correlate alla mala gestio dell’accesso civico semplice e generalizzato
  • La responsabilità dirigenziale
  • La responsabilità disciplinare
  • L’eccesso di pubblicazione su “Amministrazione Trasparente
  • L’illegittimo rilascio di documenti, dati e informazioni
  • I diritti privacy esercitabili dall’interessato: in particolare, la rettifica, la cancellazione, l’opposizione e la limitazione
  • La responsabilità civile ex art. 82 del GDPR

 

Le sanzioni

  • Focus sulle sanzioni in tema di misure anticorruzione: individuazione e gestione delle aree a rischio, coordinamento del PTPCT con il Piano della performance (necessaria integrazione tra gli strumenti di prevenzione della corruzione e gli strumenti di programmazione e gestione ), rotazione, conflitto di interessi, whistleblowing, organizzazione degli uffici in caso di condanna penale, inconferibilità e incompatibilità degli incarichi (d.lgs. n. 39/2013), codici di comportamento (d.p.r. n. 62/2013).
  • Focus sulle sanzioni in tema di trasparenza: accesso civico generalizzato (c.d. FOIA), dati sui pagamenti, titolari di incarichi, consulenti e collaboratori, dichiarazioni di inconferibilità e incompatibilità, pagamenti dell’amministrazione, sovvenzioni, contributi, sussidi e vantaggi economici, concessioni e autorizzazioni, contratti pubblici.
  • Gli impatti sulla retribuzione di risultato e il danno all’immagine della PA
    Le sanzioni pecuniarie
  • Il reclamo al Garante Privacy e i ricorsi giurisdizionali: presupposti e procedura
    Le sanzioni amministrative per violazione dei diritti dell’interessato

Dove

Hotel Nord Nuova Roma, Via G. Amendola n.3, Roma

Quando

15 e 16 Gennaio 2019

Docenti

Magistrati e Professionisti provenienti anche dal mondo istituzionale e accademico

Costo

In Aula: 1.050,00 € + Iva
E-learning: 1.050,00 € + Iva

Inviando la scheda di adesione entro il 20 dicembre si avrà diritto a una riduzione del 20% sull’intero costo della partecipazione.

In caso di iscrizioni superiori a 3, per lo stesso ente o azienda, si avrà diritto a una riduzione del 25% sul singolo costo di partecipazione.

E-Learning

Coloro che non possono raggiungere la sede del corso possono fruire del corso a distanza mediante due modalità:

1° PIATTAFORMA AUDIO - Accesso on line ad un’area riservata della piattaforma FAD dalla quale è possibile effettuare il download dei files audio in formato mp3 e del materiale didattico in formato doc o pdf.

2° PIATTAFORMA VIDEO – Accesso ad un'area riservata su una piattaforma e-learning sulla quale è possibile seguire il corso in streaming. Sulla piattaforma sono garantiti a tutti i partecipanti anche dispense individuate e realizzate dagli stessi Relatori.

Le lezioni sulla piattaforma, disponibili sul sito www.direkta.it., possono essere fruite  sin dal primo giorno lavorativo successivo alla lezione svolta in aula.

Si ricorda che è assolutamente' vietata qualsiasi forma di riproduzione e diffusione non autorizzata della registrazione delle lezioni e delle credenziali per accedere alle stesse che sono di esclusiva proprietà intellettuale della Direkta Srl.

Le violazioni accertate saranno perseguite a norma di legge art. 171-ter legge n. 633/1941 e determineranno l'interruzione immediato del servizio senza alcun preavviso.

Pin It on Pinterest

Share This