Convegno Anticorruzione e Trasparenza

Puoi acquistare il corso direttamente dal nostro sito oppure, scarica la Scheda di Adesione e inviala a info@direkta.it

Programma

Giorno 1

Gli aggiornamenti del piano Anticorruzione alla luce della recente evoluzione normativa

Gli aggiornamenti del PTPCT 2018 – 2020

Il nuovo quadro normativo di riferimento
Le peculiarità riferite ad alcuni enti di natura pubblica
Enti pubblici, enti pubblici economici e altri organismi pubblici
Le società e la distinzione fra obblighi riferiti alle controllate e alle partecipate non controllate
Le Linee Guida ANAC e gli impatti sui processi degli enti e delle società partecipate
La trasparenza come strumento fondamentale di contrasto ai fenomeni corruttivi
Le modifiche del D. Lgs. n. 33/2013
Il Freedom of Information Act (FOIA)
Le priorità di ANAC nelle attività di vigilanza

Il concetto di trasparenza amministrativa alla luce del D. Lgs. n. 97/2016 e gli impatti in materia di anticorruzione
La trasparenza amministrativa : lo stato dell’arte sugli obblighi di pubblicazione
Le diverse tipologie di accesso: accesso documentale, accesso civico semplice e FOIA
L’ambito soggettivo e oggettivo di applicazione dei tre istituti e gli strumenti di raccordo
La Circolare n. 2/2017 del Dipartimento della Funzione Pubblica per l’attuazione delle norme in tema di accesso generalizzato (c.d. FOIA)
I principali obblighi di pubblicazione (affidamenti, pagamenti dell’amministrazione, patrimonio, etc.)
Il recente atto di segnalazione al Parlamento di ANAC n. 6 del 20 dicembre 2017
La sezione “Trasparenza” dei PTPCT
L’articolazione di funzioni e responsabilità connesse ai singoli obblighi di pubblicazione inerenti alla sezione “Amministrazione / Società Trasparente” del sito istituzionale: l’identificazione dei soggetti preposti all’elaborazione, trasmissione, pubblicazione e monitoraggio dei singoli dati/informazioni
Il nodo sugli obblighi di pubblicazione inerenti ai dati patrimoniali e reddituali dei dirigenti: l’attuale sospensione (TAR Lazio n. 1030/2017 e successivi comunicati ANAC) e i possibili sviluppi
Qualità dei dati e riutilizzo
Il nuovo CAD e gli adempimenti di trasparenza amministrativa: le regole per i siti pubblici, le basi di dati nazionali e l’accesso alle banche dati
Le modalità di opposizione

 

La trasparenza amministrativa: le diverse forme di accesso a confronto
Le esclusioni e i limiti alle istanze di accesso civico generalizzato: analisi della casistica più ricorrente
Le istanze di accesso civico generalizzato cd. “paralizzanti” o “massive” alla luce della più recente giurisprudenza

Il sistema delle responsabilità

 

Gli obblighi in tema di pubblicità e trasparenza nel nuovo “Codice dei contratti pubblici”
La responsabilità del RPCT nell’attuazione delle misure di prevenzione da inserire nel PTPCT 2018 – 2020 in tema di contratti pubblici, di servizi e delle forniture
La centralità del Responsabile della Prevenzione della Corruzione (RPCT) e l’importanza de flussi informativi
Il riordino degli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione delle informazioni tra Codice appalti e Decreto Madia
Le procedure di aggiudicazione e le regole di pubblicità: gli articoli 29 e 76 del Codice e le novità apportate dal Decreto correttivo n. 56/2017
I rapporti fra accesso agli atti e riservatezza nel nuovo ‘Codice’.
Le disposizioni sull’accesso civico di cui all’art. 5 del D. Lgs. n. 33/2013 così come riscritte dal D. Lgs. n. 97/2016
Gli effetti della violazione delle norme sulla pubblicità
L’analisi del processo di approvvigionamento e l’individuazione delle misure preventive e le conseguenti azioni di monitoraggio e di miglioramento
L’aggiornamento del PTPCT 2018 – 2020

 

Il nuovo ruolo del Responsabile delle prevenzione della corruzione e della trasparenza (RPCT) alla luce delle novità normative
Il ruolo del RPCT e le sue responsabilità
Il RPCT, i criteri di scelta e l’indipendenza dal livello politico
RPCT: rapporti con gli uffici
Il rafforzamento del coinvolgimento degli organi di indirizzo nell’adozione del PTPCT
L’estensione delle responsabilità del RPCT ai dirigenti apicali a seguito della c.d. Legge Madia di riforma della PA
Il ruolo “potenziale” dell’OIV: affiancamento e stretta collaborazione con il RPCT per correlare l’impegno anticorruzione dei dirigenti apicali alla loro valutazione

Le attestazioni dell’OIV, o strutture con funzioni analoghe, sull’assolvimento degli obblighi di pubblicazione al 31 marzo 2018
La prevenzione e il dovere del dipendente e/o del dirigente

 

Il nuovo Regolamento UE 2016/679 sulla privacy e gli impatti sull’aggiornamento del PTPCT 2018 – 2020
Le principali modifiche in materia di pubblicità e protezione dei dati personali
L’analisi delle novità rispetto al precedente regime e alle Linee Guida del Garante privacy
L’accesso civico e la pubblicazione di documenti e informazioni
I dati soggetti a pubblicazione obbligatoria e le modalità da seguire
La pubblicazione di dati sull’uso di risorse pubbliche e i pagamenti delle PA
I presupposti e i limiti dell’accesso civico sotto il profilo privacy
L’accesso ai dati per fini scientifici
La pubblicazione di documenti e dati: i limiti posti a tutela della privacy
La pubblicazione di banche dati
La responsabilità e le sanzioni in caso di indebita diffusione di dati personali

 

Giorno 2

SIMULAZIONE IN AULA

Aggiornamento di un piano Anticorruzione Triennale 2018 – 2020

Il piano di lavoro per l’aggiornamento del PTPCT 2018 – 2020 alla luce delle recenti evoluzioni normative e giurisprudenziali
Le attività che il Responsabile della Prevenzione della Corruzione e Trasparenza (RPCT) deve porre in essere per aggiornare i PTPCT nel nuovo quadro normativo
Il piano di azione per valutare le attività essenziali per adeguare il piano:
•    individuazione dei dirigenti referenti e dei responsabili della pubblicazione
•    definizione delle responsabilità e del piano di azione
•    identificazione dei soggetti deputati al controllo
•    individuazione delle attività “chiave” come piani di azione e delle attività di monitoraggio per il controllo
•    i sistemi per ponderare il rischio di effetti corruttivi per i singoli temi
Le Linee Guida ANAC in tema di società pubbliche anche a seguito del rilievo del Consiglio di Stato
Gli adeguamenti al PNA (atto di indirizzo) per verificare e adeguare le misure di prevenzione del piano
L’importanza del Codice di comportamento
Le responsabilità
L’individuazione dei soggetti ai quali si applicano i principi di incompatibilità e inconferibilità (D. Lgs. n. 39/2013) nella Pubblica Amministrazione e negli enti partecipati
La nozione di conflitto di interessi
L’attuazione delle misure di trasparenza: problematiche operative

 

Il corretto piano di lavoro per aggiornare il PTPCT 2018 – 2020
Il piano di azione per valutare le attività da effettuare
L’attuazione delle norme della trasparenza su tutti i processi sensibili
La costruzione della sezione speciale della trasparenza
La revisione dei processi per ottemperare all’obbligo di trasparenza
Le attività che il Responsabile della Prevenzione della Corruzione e Trasparenza (RPCT) deve porre in essere per aggiornare i PTPCT
Le misure di prevenzione da inserire nel PTPCT 2018 – 2020 relativa al settore dei contratti pubblici, dei servizi e delle forniture
L’intreccio normativo con il Codice appalti e l’aggiornamento delle misure di prevenzione anche alla luce degli adempimenti relativi alla trasparenza
Il riordino degli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione delle informazioni tra Codice appalti e Decreto Madia

Gli effetti della violazione delle norme sulla pubblicità
L’analisi del processo di approvvigionamento e l’individuazione delle misure preventive e le conseguenti azioni di monitoraggio e di miglioramento
Le adeguate procedure per individuare, gestire e comunicare le ipotesi di conflitto di interesse
La redazione e l’attuazione del Codice di comportamento
La “nuova” procedura di Whistleblowing
L’obbligo di comunicazione del dipendente e la procedura per strutturare e sanzionare la violazione
Il nuovo diritto di accesso e gli interessi tutelati

 

La Legge Anticorruzione e il rapporto con la disciplina del D. Lgs. n. 231/2001: l’adeguamento dei modelli organizzativi e i Piani Anticorruzione

Gli adempimenti in materia di 231 e anticorruzione
I rapporti tra Modelli 231 e Piani anticorruzione: aree di sovrapposizione
La definizione di pubblico interesse e i diversi obblighi per controllate e partecipate
Il contenuto delle nuove Linee Guida ANAC
Le rinnovate funzioni dell’OdV delle società pubbliche in tema di trasparenza, con particolare riferimento all’attestazione del corretto assolvimento degli obblighi di pubblicazione
Profili di responsabilità e casistica

 

La reportistica periodica e la relazione finale del RPCT
Un esempio pratico di redazione per la reportistica periodica e finale del RPCT
Un esempio pratico di redazione per relazione di aggiornamento del piano

 

Giorno 3

L’Attività di vigilanza e i poteri sanzionatori dell’Anac alla luce della recente evoluzione normativa

I poteri di vigilanza e sanzionatori dell’ANAC
Il potere ispettivo e di vigilanza dell’ANAC nella Legge n. 190/2012 e nella Delibera n. 146/2014
Il potere d’ordine e il potere sanzionatorio dell’ANAC ai sensi della Legge n. 190/2012, del D.L. n. 90/2014 e della Delibera del 9 settembre 2014
Il Regolamento in materia di esercizio del potere sanzionatorio del 16 novembre 2016
Il Regolamento n. 329 del 29/03/2017 sull’esercizio dell’attività di vigilanza sul rispetto degli obblighi di pubblicazione di cui al D. Lgs. n. 33/2013

Le attività di vigilanza dell’ANAC sulle attestazioni OIV, o strutture con funzioni analoghe, sull’assolvimento degli obblighi di pubblicazione al 31 marzo 2018 (delibera ANAC n. 141 del 21 febbraio 2017)
La vigilanza e le sanzioni ANAC in caso di violazione ai principali obblighi di trasparenza
Focus: accesso civico generalizzato, dati sui pagamenti, i titolari di incarichi politici, di amministrazione, di direzione o di governo e i titolari di incarichi dirigenziali, incarichi di collaborazione e consulenza, enti pubblici vigilati, e agli enti di diritto privato in controllo pubblico, nonché alle partecipazioni in società di diritto privato
L’esercizio dei poteri per la collaborazione con l’ANAC
Il ricorso ai poteri di polizia tributaria
Le aree e le forme di intervento

 

La vigilanza collaborativa
L’art. 30 del D.L. 24 giugno 2014, n. 90, e l’Unità Operativa Speciale per Expo 2015
I poteri del Presidente dell’ANAC
La collaborazione con la Guardia di Finanza
La genesi della vigilanza collaborativa e il nuovo Codice dei contratti pubblici
Il Regolamento ANAC sull’esercizio dell’attività di vigilanza collaborativa in materia di contratti pubblici
Esperienze operative ed effetti della vigilanza preventiva

 

Il rapporto tra procedimento di vigilanza e giudizio innanzi al giudice amministrativo alla luce dei regolamenti di vigilanza ANAC e la casistica giurisprudenziale

I rapporti tra ANAC, Procure e Corte dei Conti

I regolamenti di ANAC sulla vigilanza e altre specifiche previsioni

Il mancato avvio o sospensione del procedimento di vigilanzain caso di pendenza di un ricorso giurisdizionale avente ilmedesimo oggetto

La valutazione dei presupposti in base ai quali il dirigente può dare impulso al procedimento di vigilanza

Casistica giurisprudenziale

 

Le attività di vigilanza in materia di Anticorruzione, Cariche e Incarichi

La vigilanza ANAC in materia di:
– Piani Triennali di Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza e misure di prevenzione
– Codice di comportamento: disposizioni specifiche dei singoli Enti

– Inconferibilità e incompatibilità di cariche e incarichi
Gli orientamenti dell’ANAC e lo stato dell’arte in materia di sanzioni irrogate dall’ANAC

 

Le attività di vigilanza in materia di trasparenza amministrativa
La vigilanza di ANAC in materia di:
– obblighi di pubblicazione
– accesso civico semplice
– accesso civico generalizzato (FOIA)
Il regolamento di vigilanza sugli obblighi di trasparenza e lo stato dell’arte in materia di sanzioni irrogate dall’ANAC
Dalla trasparenza coercitiva alla trasparenza proattiva

 

Le attività di vigilanza in materia di contratti pubblici
La vigilanza di ANAC in materia di contratti pubblici:
– Programmazione e progettazione di lavori, servizi e forniture
– Affidamenti in deroga e affidamenti diretti
– Suddivisione in lotti
– Utilizzo del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa
– Proroghe e varianti
– Riserve, accordi bonari e transazioni
– Subappalto
– Avvalimento
– Risoluzioni in danno e penali
Il Regolamento unico in materia di esercizio del potere sanzionatorio da parte dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture e la Delibera ANAC n. 949 del 13 settembre 2017

 

Le responsabilità di dirigenti e funzionari

I soggetti coinvolti e relative responsabilità: ANAC, RPCT, OIV, UPD, dirigenti e dipendenti
La nuova incompatibilità dei responsabili di procedimento introdotta con l’art. 6-bis della Legge n. 241/1990
La tutela giurisdizionale esclusiva dinanzi al Giudice Amministrativo (GA)

Dove

Roma, Hotel Nord Nuova Roma o e-learning

Quando

Giugno 2018

Comitato Scientifico

Magistrati e Professori Universitari appartenenti al  Comitato Scientifico

Costo

In Sede: 1000,00 + Iva
A Distanza: 1100,00 + Iva

E-Learning

Coloro che non possono raggiungere la sede del corso possono fruire del corso a distanza mediante due modalità:

1° PIATTAFORMA AUDIO - Accesso on line ad un’area riservata della piattaforma FAD dalla quale è possibile effettuare il download dei files audio in formato mp3 e del materiale didattico in formato doc o pdf.

2° PIATTAFORMA VIDEO – Accesso ad un'area riservata su una piattaforma e-learning sulla quale è possibile seguire il corso in streaming. Sulla piattaforma sono garantiti a tutti i partecipanti anche dispense individuate e realizzate dagli stessi Relatori.

Le lezioni sulla piattaforma, disponibili sul sito www.direkta.it., possono essere fruite  sin dal primo giorno lavorativo successivo alla lezione svolta in aula.

Si ricorda che è assolutamente' vietata qualsiasi forma di riproduzione e diffusione non autorizzata della registrazione delle lezioni e delle credenziali per accedere alle stesse che sono di esclusiva proprietà intellettuale della Direkta Srl.

Le violazioni accertate saranno perseguite a norma di legge art. 171-ter legge n. 633/1941 e determineranno l'interruzione immediato del servizio senza alcun preavviso.

Pin It on Pinterest

Share This